Grigliata a Brescia…e non solo!

La provincia Bresciana è conosciuta per essere una terra ricca di sapori dalla gastronomia particolarissima. Nei ristoranti dell’Iseo la cucina contadina dell’entroterra e delle valli si unisce e si mescola a quella di pesce dei laghi. La cucina bresciana traendo origine in parte anche dalle tradizioni venete, riporta alcune tendenze di derivazione mantovana – ferrarese e, per gli aspetti più popolari e semplici, dalla basa Cremonese e dalla sponda emiliana del Po.

Tra le peculiarità della gastronomia di questa zona ci sono i celebratissimi casoncelli bresciani, sia nella versione salata con ripieno di salsiccia e formaggio,che nella versione dolce con mandorle, uvetta e pere. Non dimentichiamo poi la minestra mariconda, il risotto alla pitocca, le belle schidionate di quaglie e piccioni per polenta, oltre alla brace a brescia che è il modo migliore per cucinare la cacciaggione. La specialità del piccione farcito alla bresciana, la persicata, sono specialità della gastronomia del Medioevo e del Rinascimento tramandatisi quasi senza aggiornamenti e oggi rappresentano gli aspetti più raffinati della cucina tradizionale, in abbinamento con i grandi vini DOC della Franciacorta, del Garda Classico, di San Martino della Battaglia di Cellatica, di Botticino e di Capriano del Colle.

L’anima popolare della cucina bresciana offre però le sue prove migliori nei piatti di polenta e di riso, e in generale nei cibi semplici in cui si avverte ancora il profumo dell’aia e del camino. Alcuni esempi sono la ormai dimenticata polenta e saracca a quella con le cotiche, da quella con il baccalà a quella con il sugo di maiale; e, ancora, polenta con gli uccellini, con i funghi, con le verdure, con il coniglio in sguazzetto. E poi il riso alla campagnola con le verdure, il risotto con gli spinaci selvatici, gli strangolapreti, i bigoli con le sardelle e la pastissada de caval di chiara origine veneta, le frittate rustiche di verdure o salumi. Per non dimenticare gli altri grandi protagonisti della gastronomia breciana i salumi e i formaggi.

Carne alla brace: un po’ steakhouse, un po’ trattoria

Gli amanti della carne lo sanno: trovare un ristorante che prepari una buona brace non è facile, perché la cottura al barbecue è sì veloce, ma anche molto particolare. È molto importante, quindi, cercare una trattoria in grado di preparare la carne alla brace nel modo giusto: una steakhouse, insomma, per dirla come gli americani.

A Zone (BS) c’è il ristorante Val Tress, un locale tipico molto particolare che soddisfa ogni palato, spaziando da una cucina tradizionale a una carne cucinata al barbecue come se foste in una steakhouse.

La carne cucinata al barbecue è estremamente saporita, perché il tipo di cottura consente al sapore di rimanere letteralmente “intrappolato” all’interno del pezzo di carne. L’unica vera difficoltà sta nel fare in modo che la carne abbia sì quel suo caratteristico sapore affumicato, ma che non si bruci mai completamente: la carne bruciata, infatti, può essere tossica per il nostro organismo. Ecco perché, quindi, è molto importante trovare il ristorante giusto dove poter gustare la carne alla brace migliore.

Una volta che avrete trovato il ristorante giusto – e Val Tress, vi assicuriamo, è proprio uno di questi – state pur certi che mangerete una carne di qualità, gustosa e possibilmente salutare.

Nel ristorante Val Tress, infatti, troverete tantissimi piatti a base di carne alla griglia, alla brace, al barbecue, o cucinata come se foste in una steakhouse americana.

Venite a trovarci, prenotate un tavolo da noi per voi e la vostra famiglia e lo scoprirete da soli!