Dove mangiare sul Lago Iseo

Dove mangiare sul Lago d’Iseo e cosa assaggiare

Individuare le origini delle ricette tipiche bresciane non è affatto semplice perché la cucina della zona è stata fortemente influenzata dalle province confinanti. Le tradizioni gastronomiche di Brescia sono uniche perché provengono dalla pianura, dalle montagne e dai laghi. Inoltre, le proposte della cucina bresciana vengono accompagnate dagli squisiti vini DOC della sua terra. Un tratto tipico della tradizione gastronomica bresciana è la “povertà”, sia nelle materie prime utilizzate che nella elaborazione, che ha dato vita ad una cucina povera di ingredienti ricercati, ma ricca di sapori.

I rinomati casonsèi, tipico piatto della cucina bresciana, ha ricevuto influssi dalle aree vicine: si tratta di grossi ravioli di pasta fatta in casa, con ripieno a base di uova, formaggio stagionato o ricotta, spinaci o carne, conditi con abbondante burro fuso alla salvia. Un altro piatto conteso fra valtellinesi, bresciani e bergamaschi, rivali da sempre, è la polenta taragna, che deve il suo nome al lungo bastone, il tarai, usato per mescolarla in grossi paioli di rame. E’ una polenta scura, ottenuta con farina gialla e una manciata di farina di grano saraceno a cui si aggiungono formaggi freschi e burro fuso.

Nelle zone di campagna con la polenta si servono anche le cotiche in umido, lo stufato e l’umido, la trippa, la lepre in salmì, il coniglio e il capretto alla bresciana, il manzo all’olio, gli uccellini scappati, involtini di maiale con foglie di salvia cotti in padella. Se vi state chiedendo dove mangiare a Brescia tutte queste prelibatezze, potete andare al Ristorante Valtress: vi stupirà la cordialità del suo personale e la bontà dei suoi piatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *